Crea sito

Dashcam per la moto quale comprare

Le dashcam possono essere utilizzate anche sulle moto. Il principio è lo stesso delle auto, ovvero registrare in loop continuo quello che avviene davanti a noi, riprendendo la strada. Anche in questo caso sono molto utili in caso di incidente, che se accadono quando siamo in motocicletta sono molto piú gravi. In piú sulle due ruote i video realizzati possono essere molto spettacolari, da rivedere, postare su Youtube o gustare con gli amici.

Utilizzare una action cam

queste telecamere potrebbero andare benissimo se montate su una moto o scooter. Resistono all’ acqua, hanno supporti fatti ad hoc per essere fissate in qualsiasi punto (sul manubrio, posteriormente sul bauletto, serbatoio, forcella, frontalmente sul parabrezza di uno scooter), possiedono lo stabilizzatore di immagini. Naturalmente, per ognuna di queste posizioni sarà necessario un supporto specifico. Se una ventosa o un adesivo servono per collocare la fotocamera sul serbatoio, per manubrio o ofrcella sarà richiesta una staffa speciale.

Insomma se decidete per una dashcam per una due ruote le piccole action cam sono ottime. Hanno soltanto un unico problema: dobbiamo accenderle prima della partenza e ci dobbiamo preoccupare ogni volta se lo spazio di storage sulla mini Sd non si sia esaurito. Non registrano in loop come le telecamere dashcam per auto.

Dobbiamo poi preoccuparci dell’ alimentazione, perchè con la batteria incorporata dopo un paio di ore si scaricheranno. Abbiamo bisogno quindi collegare il cavo usb all’ alimentazione della moto. Insomma bisogna smanettare un pochettino, oppure ogni volta che montiamo sulla moto, utilizzando una action cam, la smontiamo quando scendiamo e la rimontiamo quando siamo in sella.

Si perde però una delle funzioni principali delle dashcam, quella di proteggere il veicolo quando è parcheggiato. In questi casi occorrerebbe utilizzare un modello molto piccolo da nascondere all’ interno del musetto della moto per non essere visto. Ovviamente un ladro esperto, se ha tempo di dare un’occhiata attenta alla moro potrebbe vederla. Anche perchè l’obiettivo deve avere il campo visivo aperto davanti a sè, ma di notte è veramente difficile vederle. Quindi meglio usare telecamere molto piccoline.

Un nome su tutti le dashcam della Blackvue, ma presentano l’inconveniente che non sono impermeabili all’ acqua, agli schizzi di fango. Per cui meglio orientarci direttamente su una action cam piccolina. Per quel che riguarda le dashcam  moto ci sono quelle della INNOVV, ma che in Italia non si trovano facilmante.

Se avete intenzione di posizionarla sul manubrio per riprendere facilmente la strada davanti le action cam come la GO PRO HERO 5 è ottima perchè piccolina e realizza video in 4K. Si nasconde facilmente anche in altri punti della moto. Se volete risparmiare c’è questo modello della WIMIUS ad un prezzo molto interessante, ha parecchi supporti per il fissaggio.

telecamera nascosta moto
telecamera nascosta moto

Per la bici

Se lo scopo principale della dashcam rimane identico a quello dell’auto, ovvero filmare la strada, possiamo usarla anche in bicicletta. Se il fissaggio è essenziale, come visto sopra nel caso della moto, è anche necessario pensare che su una bici la fotocamera vibrerà ancora di piú. Ecco perché occorre scegliere un modello con stabilizzatore per ridurre le vibrazioni.
E poiché una bici come una moto non è ben protetta come un’auto, a causa dell’assenza di carrozzeria, sarà necessario pensare al maltempo. Se si prevede di guidare sotto la pioggia, verrà utilizzata un dascam impermeabile o una custodia impermeabile per proteggere la fotocamera.